Omicidio a Gussago

Brescia, 10 marzo 2013 - Un "omicidio che ha un movente passionale", maturato all’interno di ‘’un rapporto di coppia difficile’’ tra due conviventi.

Lo ha dichiarato il comandante provinciale dei carabinieri di Brescia, parlando di quanto accaduto in una palazzina di via Donatori di Sangue a Gussago.
Nella notte, una donna originaria della Marche, ha sparato due colpi di pistola alla convivente di un anno più giovane, originaria della Sicilia, uccidendola. La vittima aveva 34 anni. Qualche ora dopo la donna che ha sparato, ha chiamato i carabinieri confessando il delitto. Ora si trova in carcere. L'omicida aveva comperato e denunciato l'arma con cui ha ucciso pochi giorni fa: il 5 marzo. La donna aveva ottenuto un permesso di detenzione della pistola per ragioni sportive. Sembra che la 34enne avesse intrapreso una nuova relazione con un'altra persona.
(Fonte: Il Giorno)